Alla corte di Maria Antonietta: sposarsi in stile ‘700

Giochi, danze, abiti sfarzosi ed eccessivi e anche l’arte di divertirsi con oggetti misteriosi come le maschere, che consentivano di celarsi, almeno per una sera, dietro ad un’identità diversa (ma forse nemmeno tanto), rispetto a quella di ogni giorno. Trame, segreti, misteri: tutto dietro ad una maschera sapientemente realizzata.

Volete giocare anche voi, rendendo il vostro matrimonio come un Grande Ballo settecentesco?

Potete cominciare dal vostro abito: una cascata di pizzi, crinoline, trine, merletti, sete e nastri per avvolgervi voluttuosamente ed essere assolutamente al centro dell’attenzione. I colori, sempre pastello, raccontano una sposa delicata ma maliziosa e frivola quanto basta per lasciare all’immaginazione il resto.

Nella nostra gallery c’è ne è un pò per tutti i gusti. A voi scegliere.

E come completare in modo divertente la vostra mise?

Anche gli accessori dovranno essere sfiziosi e accattivanti, ma soprattutto ricchi di particolari e dettagli che richiamano l’atmosfera giocosa del ‘700: tante perle e brillanti scintillanti, sete e ricami preziosi, fiocchi e nastri.

gioielli dolce e gabbana stivaletti-bianchi-barocchi-dior borsa-sposa

E infine l’arte del mascherarsi, un gioco che nel settecento aveva lo scopo di intessere intrighi di potere ma soprattutto trame amorose, di scambiarsi parole, altrimenti impossibili, celati da buffe maschere, a volte proprio ispirate al carattere della persone.

maschere da matrimonio carnevale-venezia-2009 maschera

Venezia è sicuramente il luogo in cui trovare i migliori artigiani e, perchè no, alcune location veramente uniche per vivere un’esperienza unica in cui i colori, le atmosfere e i suoni della Venezia antica sono rimasti quasi gli stessi di un tempo.