Un sogno di bambina

Mi piace alle volte guardare il mondo wedding da un punto di vista “sociologico” e questo mi aiuta a capire i cambiamenti, le tendenze, le novità, l’evolversi del mercato…e cosa sta succedendo in questo preciso momento nel campo sociale del wedding vi starete chiedendo? Una cosa molto strana. Ci sono uomini che vogliono decidere tutto! Cosa cosa cosa??? Non uomini che vogliono essere partecipi delle scelte della futura sposa per essere gentili con lei o perché lei vuole un consiglio…ma uomini che vogliono decidere tutto, uscire dalla loro classica e atavica competenza – il menù- ed  entrare nel merito di colori e fiori…oh oh…può essere un problema e sapete perché? Perché la sposa, anche se si presenta come una manager con una serie di file excel organizzati ed ordinati per tipologia di fornitore e sembra distaccata e pratica ha comunque un sogno…il sogno di quando era una bambina, del matrimonio che aveva disegnato a 8 anni su un foglio di quaderno, il sogno di quando già ragazzina sfogliava le riviste di moda e la sua immaginazione correva libera, creando dettagli e colorando l’idea…

imagesITL7BGMV

Vi prego uomini, futuri sposi, non mettetevi in competizione con lei, non potrete dimostrare quanto siete bravi nell’organizzare e quanto buon gusto avete in questo modo, lei non vuole! E’ condiscendente, non vi vuole deludere e non ve lo dice, ma lei non vuole! Ve lo dico con certezza! Rientrate nei ranghi! Il menù, la lista dei vostri invitati, i brani musicali sono più che sufficienti per voi, non cercate di fare i grandi basandovi sugli esempi delle trasmissioni televisive! Non discutete con lei perché ama il rosa o perché il suo tema preferito per il matrimonio sono gli unicorni, fatela felice e basta e se dovete pagare voi tutto quanto, mai e poi mai lesinare sulla parrucchiera o la truccatrice!